• Luisa Mongiardino - Tessuti - Genova
  • Alessandro Boccardo - Cioccolato - Genova
  • Paola Loleo - Restauro - Genova
  • Deborah De Santis - Abbigliamento - Savona
  • Claudia Rizzo - Filigrana - Campo Ligure
  • Monica Bertieri - Abbigliamento e Arredo- Genova
  • Martina Scasso - Accessori moda - Savona
  • Emanuela Burlando - Accessori moda - Genova
  • Alessandro Ballarin - Vetro - Sanremo
  • Sara Fazio - Accessori moda - Varazze
  • Carlo Favre - Legno e ardesia - Genova

Accettate il Consiglio (49) - Il deputato che non riesce ad arrivare a Roma e gli ex grillini che vanno all'estero di Massimiliano Lussana

13 Maggio 2018

C'è un deputato, che di fatto lo è già, ma non riesce ad a andare a Roma.

È friulano e leghista ed è colui che subentrerà a Massimiliano Fedriga, eletto presidente del Friuli-Venezia Giulia, che si è dovuto immediatamente dimettere da deputato per incompatibilità.

Il punto è che a ratificare il nome del suo successore deve essere la giunta delle elezioni di Montecitorio, che però non si è ancora costituita, in attesa del governo.

E così il deputato resta ipotetico e i componenti della Camera solo 629, uno in meno del previsto.

Intanto, in attesa di quello che deve arrivare, ci sono quelli che partono per l'estero, almeno idealmente.

E sono gli ex grillini del gruppo misto che, per un motivo o per l'altro, sono stati esclusi dal MoVimento: condanne giurassiche, indagini non comunicate, iscrizione alla massoneria, mancati rimborsi nella scorsa legislatura, varie ed eventuali.

Insomma, sta di fatto che Andrea Cecconi, Silvia Benedetti, Salvatore Caiata, Antonio Tasso e Catello Vitiello, tutti eletti sotto le cinque stelle, hanno costituito la componente del Gruppo Misto MAIE - Movimento associativo italiani all'estero, insieme a Mario Alejandro Borghese, che è il leader del MAIE e l'unico realmente eletto all'estero del gruppetto.

E così, alla Camera, dei quattordici "apolidi" di cui "Accettate il Consiglio" vi ha raccontato nelle scorse settimane, dopo che questi sei si sono accasati nel MAIE, quattro con Beatrice Lorenzin e tre con radical-boniniani-europeisti e tabacciani, ne resta solo uno "non iscritto ad alcuna componente politica".

Si chiama Eugenio Sangregorio ed è un italiano all'estero.

Vero, però.

 
Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI
730: COSTRUIAMO INSIEME LA TUA DICHIARAZIONE