• Sarah Gismondi - Oreficeria - Genova
  • Alessandro Ballarin - Vetro - Sanremo
  • Maria Angela Damonte - Il Fiordaliso - Composizione floreale (Arenzano)
  • Daniele Capobianco - Accessori moda - Genova
  • Serghei Matarese - Gelateria - Genova
  • Giancarlo Faccio - Lavorazione del rame - Genova
  • Davide Satta - Metalli - Genova
  • Alessandro Boccardo - Cioccolato - Genova
  • Martina Scasso - Accessori moda - Savona
  • Alessandra Avenoso - Panificazione - Genova
  • Andrea Carega - Friggitoria - Genova

Campionato mondiale di pesto al mortaio 2020: al via le pre-iscrizioni

17 Dicembre 2019

Le pre-iscrizioni alla 8^ finale del Campionato apriranno fra poche ore, allo scadere della mezzanotte.
La gara seguirà le sue regole consolidate da 13 anni. Aperta a tutti, professionisti, dilettanti e appas- sionati di cucina, purché maggiorenni. 100 concorrenti iscritti in base a data e ora di iscrizione (50 liguri, 25 dal resto d’Italia e 25 dall’estero) o partecipanti di diritto perché vincitori di gare eliminatorie (ad oggi, una trentina). Come sempre la giuria sarà composta da 30 giudici italiani e stranieri, selezionati sulla base delle competenze e del ruolo nell’universo del food (ristoratori, degustatori, gior-nalisti specializzati, esperti di alimentazione).

Tragli eventi collaterali, sono confermati il “Campionato dei Bambini” e il “Coro dei Piccoli” che interpreterà l’Inno del Campionato, la “Settimana del Pesto dei Ristoratori Liguri”, il “Pesto Party” con Genova Gourmet e il “Pesto Talk” per raccogliere racconti, testimonianze e impressioni. Anche in questa edizione verrà dato spazio a “Corner informativi e di tasting”dei principali consorzi liguri del settore agroalimentare. Sono altresì previsti altri eventi collaterali come il “Pesto last minute” ripasso dell’uso del mortaio per dilettanti il giorno prima del campionato e visite organizzate nel Centro Storico a cura di Confartigianato.

Quest’anno in particolare l’Assessorato al Commercio, Artigianato e Grandi Eventi del Comune di Genova, in una  logica  di scoperta e riscoperta della  filiera genovese del  pesto,  in collaborazione anche con i Consorzi  del Basilico Genovese DOP, dell’Olio della Riviera Ligure DOP, organizzerà sempre a Palazzo Ducale  un grande laboratorio didattico per  avvicinare  grandi e soprattutto  piccini alla  storia, al gusto e al saper  fare  della  cultura ligure proseguendo un intento sempre  più forte da  parte dell’Amministrazione  comunale  atto a dare  maggiore consapevolezza a tutti i genovesi  del grande patrimonio  storico, culturale ed economico che possediamo.

La Mostra dei mortai storici delle famiglie genovesi è una delle attività collaterali sempre apprezzata. Quest’anno ai simboli della tradizione e della storia del Pesto, si aggiungeranno due fascinose “esperienze di futuro”. La prima è “Microcosmo”, un simulatore di campo per l’allevamento delle piante in condizioni estreme come ad esempio lo spazio, messo a punto dal Gruppo FOS con ENEA. Fondato a Genova 20 anni fa il gruppo, che si occupa di soluzioni ad alta tecnologia, non poteva che scegliere il basilico fra le piante da portare nello spazio e su Marte. La sperimentazione potrà essere seguita da tutti a Palazzo Ducale. La seconda esperienza riguarda la Robotica Umanoide ed è portata da Madlab 2.0, uno spazio di divulgazione scientifica che si occupa prevalentemente di stampa 3D e robotica in Via della Maddalena, nel centro storico di Genova. Il robot Pepper si metterà a disposizione del pubblico e interagirà per simulare la produzione di un pesto virtuale.

https://www.pestochampionship.it/

 
Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI
730: COSTRUIAMO INSIEME LA TUA DICHIARAZIONE