• Viviane Crosa - Confetture e sciroppi - Genova
  • Luisa Mongiardino - Tessuti - Genova
  • Giancarlo Faccio - Lavorazione del rame - Genova
  • Silvia Lamperti - Disegni su velluto - Arenzano
  • Isabella Coppola - Accessori moda - Savona
  • Filippo Passalacqua - Lavorazione dell'ottone - Sori
  • Martina Scasso - Accessori moda - Savona
  • Sara Bosco - Moda - Genova
  • Andrea Bortolameazzi - Accessori moda - Genova
  • Carola Parodi - Gelateria - Genova
  • Deborah De Santis - Abbigliamento - Savona
  • Maurizio Rossetti e Carmelo Sferlazza - Piante e aromi - Albenga

Dall'e-commerce alla produzione software: crescono le imprese digitali in Liguria

27 Ottobre 2018

Nell'ultimo anno le imprese liguri che si occupano di servizi internet, software ed e-commerce crescono del 2,5% (+3,4% nazionale), la performance migliore nell'artigianato.
Grasso (Confartigianato): «Un settore che apre nuove opportunità occupazionali e di sviluppo, spinto anche dalla crescente digitalizzazione dei processi economici»

Sono 2.757 e crescono al ritmo del 2,5% all'anno. Sono le imprese digitali in Liguria, cioè quelle realtà operanti principalmente nei settori dei servizi internet, nella realizzazione di portali web e produzione software, ma anche commercio elettronico. Un panorama che, in Italia, si compone di 125.424 imprese, di cui 10.601 artigiane, pari all’8,5% del totale.

Secondo i dati Unioncamere-Infocamere (relativi al II trimestre 2018), la crescita media nazionale è stata del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2017, con i valori più alti rilevati principalmente nelle regioni del centro-sud (Molise, Campania e Abruzzo ai primi posti). In valori assoluti, in Italia la maggior parte delle imprese digitali sono attive in Lombardia (26.398, di cui poco più di 2 mila artigiane), Lazio (17.025, di cui 500 artigiane) e Campania (10.946, con poco più di 230 microimprese artigiane).

Nel triennio, la dinamica ligure del settore risulta meno vivace di quella media nazionale (+2,3% contro il +8,7% italiano), mentre la performance annuale dell'artigianato digitale (che nella nostra regione conta 286 microimprese, il 10,4% sul totale delle imprese del settore), registra un +2,9% sul 2017, addirittura di un punto superiore alla media nazionale.

«Incentivato dalle opportunità di Impresa 4.0 e sostenuto dalla crescente digitalizzazione di molti processi economici, questo settore apre nuove occasioni occupazionali e di sviluppo», commenta Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria.

I dati provinciali mostrano una netta prevalenza delle imprese genovesi nell'intero panorama regionale: nel capoluogo ligure si contano 1.691 imprese digitali, di cui 102 artigiane, con una crescita, rispettivamente, del 2,5% e del 2% rispetto al secondo trimestre del 2017. Al secondo posto si colloca Savona, con 386 imprese del settore (+2,4% rispetto al 2017), di cui 60 artigiane (in calo del 3,2%). All'estremo levante, La Spezia conta 355 realtà del mondo digitale, in aumento dell'1,7% nell'ultimo anno. Di queste, le realtà artigiane sono una cinquantina, cresciute del 6,4%. Infine Imperia: 325 realtà, in aumento del 3,2%, con le 74 micro e piccole imprese artigiane che registrano un +7,2% nell'ultimo anno.

 
Le attività di Rating di Confartigianato Liguria
VAI
PROGETTO AUTOCONTROLLO CARROZZERIE LIGURI - Dicembre 2013
VAI
SPECIALE ELEZIONI REGIONALI
VAI
730: COSTRUIAMO INSIEME LA TUA DICHIARAZIONE